Indice:

- Natalino 4 Fasi

- Natalino 2+2

- Natalino 80, 80 musicale e 200R

- Natalino 600

- Natalino 502

- Natalino Parlante

- GN 6FR

- Professional 13

- Professional USB

- Programmer 4


Natalino 4 fasi - Dissolvenza Alba/Giorno/Tramonto/Notte

Natalino 4 fasi

NATALINO 4 FASI realizza la variazione delle luci per la simulazione delle fasi ALBA/GIORNO/TRAMONTO/NOTTE nei presepi.

Le fasi si susseguono in dissolvenza incrociata, pertanto, mentre lentamente una fase scende di luminosità, quella successiva sale. Curando bene la disposizione delle luci e dei colori, si ottengono effetti altamente suggestivi e realistici.

A questa centralina è possibile collegare qualsiasi lampada a filamento 220V, fino ad una potenzamassima di 200W ogni fase.

COLLEGARE ALLE PRESE ESCLUSIVAMENTE CARICHI RESISTIVI (LAMPADE A FILAMENTO E RESISTENZE).

La centralina è in funzione con il semplice collegamento del cavo di alimentazione in una presa 220V ed il ciclo inizierà con una fase che salirà da zero alla massima luminosità. Non ci sono regolazioni da fare.


Natalino alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# Accertarsi che quanto verrà collegato sia esclusivamente carico resistivo

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

ALCUNI ESEMPI DI CARICHI NON AMMESSI:
MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.


Natalino collegamento
Natalino caratteristiche tecniche

Natalino 2+2 - Dissolvenza Giorno/Notte 2 fasi regolabili

Natalino 2+2

NATALINO 2+2 è estremamente semplice e pratico.

Nella presa “DISS. GIORNO” vanno collegate tutte le lampade necessarie per l’illuminazione giorno.

Nella presa “SINCRO GIORNO” tutti gli effetti relativi al giorno.

Nella presa “DISS. NOTTE” tutte le lampade della notte e nella presa “SINCRO NOTTE” tutti gli effetti relativi alla notte.

La durata dell’intero ciclo è regolabile mediante unamanopola esterna.

COLLEGARE ALLE PRESE “DISSOLVENZA” ESCLUSIVAMENTE CARICHI RESISTIVI (LAMPADE A FILAMENTO (220V) .


Natalino alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

ALCUNI ESEMPI DI CARICHI NON AMMESSI NELLE PRESE “DISSOLVENZA”: MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.


Natalino 2+2 collegamento
Natalino 2+2 caratteristiche tecniche

Natalino 80 - Natalino 80 musicale - Natalino 200R

Natalino 80 - Natalino 80 musicale - Natalino 200R

Questo dispositivo realizza l’alternanza delle fasi GIORNO e NOTTE nel presepio.

Quando l’effetto GIORNO aumenta di luminosità, l’effetto NOTTE diminuisce, e viceversa.

Ciascuna delle due prese può essere utilizzata per il GIORNO o per la NOTTE.

COLLEGARE ALLE PRESE ESCLUSIVAMENTE CARICHI RESISTIVI (LAMPADE A FILAMENTO E RESISTENZE).


Natalino alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# Accertarsi che quanto verrà collegato sia esclusivamente carico resistivo

ALCUNI ESEMPI DI CARICHI NON AMMESSI: MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.


Natalino 80 - Natalino 80 musicale - Natalino 200R - Collegamento
Natalino 80 - Natalino 80 musicale - Natalino 200R - Avvertenze

Natalino 600 - Dissolvenza Alba/Giorno/Tramonto/Notte

Natalino 600

NATALINO 600 realizza la variazione delle luci per la simulazione delle fasi ALBA/GIORNO/TRAMONTO/NOTTE nei presepi.

Le fasi si susseguono in dissolvenza incrociata, pertanto, mentre lentamente una fase scende di luminosità, quella successiva sale.

Curando bene la disposizione delle luci e dei colori, si ottengono effetti altamente suggestivi e realistici.

A questa centralina è possibile collegare qualsiasi lampada a filamento 220V, fino ad una potenzamassima di 600W ogni fase.

COLLEGARE ALLE PRESE ESCLUSIVAMENTE CARICHI RESISTIVI (LAMPADE A FILAMENTO E RESISTENZE).

La centralina è in funzione con il semplice collegamento del cavo di alimentazione in una presa 220V ed il ciclo inizierà con una fase che salirà da zero allamassima luminosità. Non ci sono regolazioni da fare.


Natalino alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# Accertarsi che quanto verrà collegato sia esclusivamente carico resistivo

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

ALCUNI ESEMPI DI CARICHI NON AMMESSI: MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.


Natalino 600 - Collegamento
Natalino 600 Caratteristiche tecniche

Natalino 502 - Dissolvenza a 4 fasi con prese sincro

Natalino 502

NATALINO 502 è una centralina con sei prese di uscita: quattro prese sono relative alle dissolvenze ALBA/GIORNO/SERA/NOTTE, le altre due prese sincronizzate con le fasi in dissolvenza utilizzabili per gli effetti.

La presa “EFFETTI GIORNO” è sincronizzata con le fasi “ALBA/GIORNO/SERA”; la presa “EFFETTI NOTTE” è sincronizzata con la presa “NOTTE”.

E’ un dispositivo praticamente completo, curando l’impianto luci e aggiungendo qualche effetto i risulati saranno eccellenti.

COLLEGARE ALLE PRESE “DISSOLVENZA” ESCLUSIVAMENTE CARICHI RESISTIVI (LAMPADE A FILAMENTO (220V) .


Natalino alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

ALCUNI ESEMPI DI CARICHI NON AMMESSI NELLE PRESE “DISSOLVENZA”: MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.


Natalino 502 - Collegamento
Natalino 502 Caratteristiche tecniche

Natalino parlante - Gestione Dissolvenze / Effetti / Suoni

Natalino Parlante

NATALINO PARLANTE è la prima centralina per presepio che gestisce dissolvenze, effetti visivi ed acustici in un unico apparecchio, per la realizzazione, in modo semplice ed economico, di stupendi scenari fino ad oggi difficili da creare e costosi.

Sulle tre prese in dissolvenza “ALBA-GIORNO-TRAMONTO” ( ) vanno collegate lampade a filamento 220V di colore appropriato, con potenzamassima di 500W.

La presa “SINCRO GIORNO” ( ) entra in funzione all’alba e rimane fino al tramonto: utile per alimentare movimenti ed effetti che debbono funzionare durante tutta la giornata.

Gli accessori in dotazione ( microproiettori, stelle a fibra ottica, led fuoco, luci case ) si collegano alle sette prese alimentazione DC ; ad ogni presa è associato il simbolo dell’effetto corrispondente.

Ogni presa è indipendente ad eccezione delle prese “cometa” e “stelle” che entrano in funzione solo se entrambe collegate.

Gli effetti acustici sono sincronizzati con le fasi e regolabili dal volume


Natalino alert

# Non effettuaremaicollegamenti,modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impiantimalfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche

ALCUNI ESEMPI DI CARICHI NON AMMESSI NELLE PRESE DISSOLVENZA “ALBA-GIORNO-TRAMONTO: MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.


Natalino Parlante - Collegamento

Natalino Parlante - Collegamento 2

ALCUNI CONSIGLI UTILI SULL’UTILIZZO DI NATALINO PARLANTE E PER OTTENERE DEI BUONI RISULTATI NELLA REALIZZAZIONE DEL PRESEPIO.

# Preparare la struttura del presepio con qualsiasi materiale, chiusa su cinque lati, in modo da creare il buio all’interno della stessa

# La centralina può essere posizionata dietro alla struttura, in una posizione comoda da raggiungere per effettuare i vari collegamenti

#Il fondale, per la realizzazione del cielo è bene sia rigido ( compensato, cartone pressato, materiale plastico, ecc.) inmododapoterpraticare dei forellini dove inserire le fibre ottiche per le stelle

# Posizionare i portalampada delle dissolvenze alba, giorno e tramonto

# Per semplificare il collegamento di più lampade e più effetti movimento, munitevi di alcune presemultiple le cui spine andranno inserite alle prese della centralina

# Le lampade, in genere ( ogni presepio ha caratteristiche diverse e ogni presepista ha una sua scuola di pensiero), andrebbero così distribuite: per “l’ALBA” una lampada rossa nascosta dietro ai monti, alla sinistra dell’osservatore, e un’altra azzurra a tetto; per il “TRAMONTO” lampade arancioni, una alla destra dell’osservatore e una a tetto; per il “GIORNO” lampade bianche o gialle a tetto. La scelta della potenza e il quantitativo delle lampade dovrà tener conto della grandezza della struttura e deimateriali utilizzati: ogni presepio ha una reazione diversa alla luce.

# La “NOTTE” non ha bisogno di lampade, gli effetti notte in dotazione provvederanno a tutto. Chi desidera l’esaltazione del bianco può utilizzare una lampada di “wood” (luce nera), lasciandola sempre accesa.

# Posizionare i microproiettori, fissandoli con le apposite viti in dotazione. Si scelgano le posizioni più adatte: il proiettore dell’alba dovrà puntare nel cielo, dove si simula il sorgere del sole; il proiettore del tramonto nel lato opposto dove si simula il calar del sole; sempre nel cielo, nei punti preferiti, posizionare la luna e la cometa. I proiettori sono dotati di snodo regolabile con vite di bloccaggio ed hanno la regolazione della focalizzazione.

# I led per le luci case vanno inseriti nelle casette o in prossimità di esse; il led del fuoco nascosto tra la legna in prossimità di un pastore o in un casolare.

# Si tenga infine presente che gli effetti acustici non debbono essere eccessivamente invadenti e l’abbinamento ideale è quello di una colonna sonora conmusiche natalizie o classiche.

Natalino Parlante Caratteristiche tecniche


GN 6FR

GN 6FR

Il GN6FR è una centralina creata per realizzare le fasi GIORNO/TRAMONTO/NOTTE/ALBA nei presepi, in modo pratico, efficace e sicuro.

Il sitema dispone di 6 uscite 220V: quattro in dissolvenza, per la gestione delle fasi (D) e due, che definiamo “prese sincro” , servono per alimentare carichi induttivi (I) .

Le uscite in dissolvenza dispongono di regolazioni attive che ottimizzano il rapporto tra la durata della fase e i tempi di salita e discesa; ogni uscita ha la propria regolazione indipendente dalle altre, sarà possibile regolare la durata di ogni singola fase, da un minimo di 40 secondi fino ad un massimo di 180 secondi avendo cura di limitare entro il 20% la differenza di durata trale varie fasi.

Le regolazioni possono essere effettuate anche ad apparecchio in funzione, tenendo però presente che in questo caso saranno efficaci dopo un ciclo completo. Ad ogni uscita in dissolvenza è possibile collegare lampade a filamento fino ad un carico massimo di 1000W.

La centralina, una volta alimentata (220V), inizia il suo ciclo con la fase “ALBA” che sale lentamente, poi, una dopo l’altra, le restanti fasi si susseguiranno in dissolvenza incrociata.


GN 6FR alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni; per esperienza facciamo presente che in alcuni portalampada (specialmente quelli ceramici) se non ben serrati in tutte le loro parti, con l’avvitamento della lampada, si causa un pericoloso avvicinamento delle parti metalliche, con il rischio di cortocircuito al minimo movimento.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# Accertarsi che quanto verrà collegato sia esclusivamente carico resistivo

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

(I) ALCUNI ESEMPI DI CARICHI INDUTTIVI CHE POSSONO ESSERE COLLEGATI NELLE PRESE “SINCRO”: MOTORINI, TRASFORMATORI, LAMPADE ALIMENTATE DA REATTORE (NEON) O TRASFORMATORE, REGISTRATORI, GIRADISCHI, LETTORI CD, ecc.

(D) COLLEGARE ALLE PRESE IN DISSOLVENZA ESCLUSIVAMENTE CARICHI RESISTIVI (LAMPADE A FILAMENTO E RESISTENZE).

GN 6FR prese effetti sincro
GN 6FR alert 2

Le prese “EFFETTI”, o prese “sincro”, forniscono una tensione fissa 220V con stop a fine ciclo.

Possono tranquillamente essere ignorate da chi non ha altre esigenze oltre la gestione delle fasi in dissolvenza; sono invece indispensabili per quanti hanno anche la necessità di alimentare carichi induttivi in sincronismo con le varie fasi.


GN 6FR Caratteristiche tecniche

GN6FR Controlli Funzioni

GN 6FR Collegamento


PROFESSIONAL 13

Professional 13

PROFESSIONAL 13” è una centralina che per la sua versatilità e per le sue eccezionali prestazioni risponde a tutte quelle esigenze di cui necessita un professionista.

Il sistema è dotato di una speciale fase “AZZURRA” che sale prima dell’alba, permane tutto il giorno e scende con il tramonto, creando un crepuscolo dall’effetto altamente suggestivo.

Le altre caratteristiche principali sono:

# 6 uscite in dissolvenza: azzurro, alba,giorno, sera, notte1, notte2

# 6 uscite sincronizzate (per carichi induttivi) : azzurro, alba, giorno, sera, notte1, notte2

# Uscita luci per le case selezionabili: solo notte, in funzione alba e tramonto, in funzione tramonto-notte-alba

# Uscita notte: solo notte1, notte1 e notte2 in alternanza, notte1 e notte2 in sequenza

# Acceleratore: velocizza l’intero ciclo senzamodificare le varie regolazioni

# Protezioni cortocircuiti


Professional 13 alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni; per esperienza facciamo presente che in alcuni portalampada (specialmente quelli ceramici) se non ben serrati in tutte le loro parti, con l’avvitamento della lampada, si causa un pericoloso avvicinamento delle parti metalliche, con il rischio di cortocircuito alminimo movimento.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata # Accertarsi che quanto verrà collegato nelle prese dissolvenza sia esclusivamente carico resistivo

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibili di protezione. Per la loro sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

# Per un buon impianto elettrico consigliamo serie di presemultiple (es. Ns. V1-V2); sono molto pratiche, in quanto, inserita la spina nella centralina, è possibile portarle nel presepio, con la possibilità di scrivere su ciascuna la fase su cui è collegata e comodamente inserire le spine delle lampade o degli effetti sulle prese.


Professional 13 Regolazioni e Comandi

Le regolazioni possono essere effettuate anche ad apparecchio acceso, tenendo però presente che le stesse saranno efficaci solo dopo un ciclo completo. Le regolazioni si effettuano ruotando le manopole verso sinistra (min) per accorciare i tempi e verso destra (max) per allungarli. La regolazione delle fasi in dissolvenza agisce sulla durata della fase stessa; la regolazione delle prese sincronizzate è relativa all’entrata in funzione e al tempo di permanenza della presa sincronizzata.

REGOLAZIONE SALITA “AZZURRO”: non sarà relativa alla lunghezza della fase, che salirà automaticamente prima dell’alba e scenderà con l’inizio della sera, ma alla più o meno veloce salita e discesa. Nella regolazione si consideri che, nel caso in cui la fase “AZZURRA” sia regolata alla massima lentezza e la “SERA” invece molto veloce, potrebbe verificarsi che l”AZZURRO” non finirà di scendere e già sia iniziata la “NOTTE”; si provvederà, in caso di effetto non desiderato, a ritoccare leggermente le regolazioni, “allungando” quanto basta la “SERA” e velocizzando la “salita/discesa” dell’”AZZURRO”. Durante il ciclo la fasi in funzione vengono segnalate dal relativo Led, che si accende quando la fase incomincia a salire e si spegne quando la fase inizia a scendere.

LUCI CASE: sono possibili tre selezioni: A/B/C A) le luci delle case entrano in funzione solo di “NOTTE” B) le luci delle case entrano in funzione durante le fasi “TRAMONTO” e “ALBA” C) le luci delle case restano accese dal “TRAMONTO” fino all’ ”ALBA” compresa la “NOTTE”

REGOLAZIONI E COMANDI

COMMUTATORE NOTTI ACCELERATORE : sono possibili tre posizioni: 1/2/3

1) la centralina esegue il ciclo completo passando sempre e solo su “NOTTE1”

2) la centralina esegue il suo ciclo passando sia su “NOTTE1” che su “NOTTE2”

3) la centralina esegue il suo ciclo in alternanza, passando una volta su “NOTTE1” (escludendo “NOTTE2”) e una volta su “NOTTE2” (escludendo “NOTTE1”)

ACCELERATORE: la centralina ha la sua posizione naturale con il commutatore in “NORM” (normale) segnalata dal led verde acceso; in questa posizione verranno effettuate tutte le regolazioni. La posizione “ACC” (accelerato) verrà utilizzata quando, per ragioni particolari (es. quando il flusso dei visitatori è tale da rendersi necessaria la velocizzazione dell’inetro ciclo. In questo caso si spegnerà il led verde, si accenderà quello rosso e il ciclo verrà automaticamente accorciato del 20/25% rispetto alle regolazioni di base, che tuttavia non saranno minimamente alterate e che torneranno tali quando si tornerà in posizione “NORM.”

Si tenga presente che nel caso in cui le regolazioni (che ricordiamo verranno eseguite in posizione “NORM”) venissero scelte con tempi molto brevi e poi si utilizzerà il dispositivo “ACCELERATORE”, la velocizzazione del ciclo porterà a fasi che non riusciranno a raggiungere il massimo della luminosità. Questo non sarà ne un difetto ne causa di guasto, mauna normalissima logica di regolazione.


Professional 13 Pannello posteriore

Professional 13 Andamento Fasi

Professional 13 Caratteristiche tecniche


PROFESSIONAL USB

Professional USB

Professional USB alert

Professional USB Presentazione

Professional USB Pannello Uscite

Professional USB Pannello Frontale


Professional USB Tastiera Programmazione

Professional USB Tastiera Programmazione 2

Professional USB Programmazione

Professional USB Funzionamento e Specifiche

Professional USB Dimensioni


Programmer 4

Programmer 4

Il PROGRAMMER 4 è un dispositivo elettronico con 4 uscite 220V programmabili.

Con la programmazione si possono inserire e disinserire le varie uscite in funzione delle proprie esigenze e l’operazione può essere ripetuta più volte( la nuova programmazione cancella la precedente).

Tutte le uscite ammettono carichi resistivi (lampade a filamento) e carichi induttivi ( motori, trasformatori, effetti elettronici, ecc.).

Il PROGRAMMER 4 può essere utilizzato in modo autonomo, collegandolo direttamente alla rete elettrica 220V, o come sincronizzatore collegandolo ad una presa “sincro” 220V (per carichi induttivi) di qualsiasi centralina.

La semplicità di programmazione, la compattezza e l’economicità rendono il sistema estremamente versatile e alla portata di tutti.


Programmer 4 alert

# Non effettuare mai collegamenti, modifiche, riparazioni o altro senza essersi accertati che il dispositivo sia scollegato dalla presa di rete 220V. L’inosservanza di questa regola può causare danni alla persona e al dispositivo.

# Tutto ciò che dovrà essere collegato alla centralina sarà bene venga prima controllato, ad evitare che dispositivi difettosi o impianti malfatti provochino danni.

# Accertarsi che la potenza totale non superi quella consigliata

# In caso di cortocircuito il dispositivo è dotato di fusibile di protezione. Per la sua sostituzione scollegare il cavo di alimentazione della presa; individuare e rimuovere la causa del cortocircuito; togliere il fusibile danneggiato (nella parte posteriore dell’apparecchio); inserire il nuovo fusibile (in dotazione) o dotato di uguali caratteristiche tecniche.

PROGRAMMAZIONE CICLICA (COLLEGAMENTO SU RETE 220V)

Collegare sulle prese del PROGRAMMER 4 le relative lampade (non necessariemautili per visualizzare la programmazione).

Collegare la spina di alimentazione del sistema in una presa 220V; il led visualizza l’accensione con una leggera luce tremola. Premere il pulsante rosso PROG/STOP per iniziare la programmazione (la luce del led diventa fissa).

Programmare le uscite utilizzando i relativi pulsanti (1-2-3-4).

Per terminare la programmazione premere nuovamente sul pulsante rosso (PROG/STOP).

Il PROGRAMMER 4 riproporrà a ciclo continuo quanto programmato; in caso di interruzione di alimentazione ogni avvio ripartirà sempre dall’inizio del ciclo.

PROGRAMMAZIONE SINCRONIZZATA (COLLEGAMENTO SU PRESA "SINCRO" DI UNA CENTRALINA)

Programmer 4 Programmazione
Programmer 4 Layout
Programmer 4 Caratteristiche tecniche
Programmer 4 Utilizzo
Oltre 3700 recensioni
scritte dai nostri clienti.