Icona russa antica Trasfigurazione sul Monte Tabor

Modello: IC004028
€ 4.500,00
5,545.26
£ 4,153.51
zł 19.913,99
Esaurito
Articolo con spedizione gratuita

Icona antica russa dell'inizio del XIX° secolo, rappresentante l'episodio della "Trasfigurazione sul Monte Tabor".

La festa della Trasfigurazione (Metamorfosis) è antica, si è diffusa nel V secolo ma posteriore alla festa dell'Esaltazione della SS. Croce come dimostra la data in cui è celebrata, 40 giorni prima del 14 settembre, in quanto essa si sarebbe verificata secondo la tradizione 40 giorni prima della Crocifissione. La rappresentazione della scena è antica, già nel VI secolo ne...

  • Peso spedizione: 2.5kg.
  • Materiali: Legno, levkas
  • Provenienza: Russia

MISURE

  • Larghezza39.5 cm
  • Altezza47.5 cm
  • Profondità2.5 cm
  • Larghezza15.55 in
  • Altezza18.7 in
  • Profondità0.98 in
Ulteriori informazioni >
HAI BISOGNO DI AIUTO?
Numero Verde 800 974 308
Consegna con Corriere in 24-48 ORE
RESO PRODOTTI GRATUITO SODDISFATTI O RIMBORSATI ENTRO 60 GIORNI

Informazioni e Caratteristiche

Icona antica russa dell'inizio del XIX° secolo, rappresentante l'episodio della "Trasfigurazione sul Monte Tabor".

La festa della Trasfigurazione (Metamorfosis) è antica, si è diffusa nel V secolo ma posteriore alla festa dell'Esaltazione della SS. Croce come dimostra la data in cui è celebrata, 40 giorni prima del 14 settembre, in quanto essa si sarebbe verificata secondo la tradizione 40 giorni prima della Crocifissione. La rappresentazione della scena è antica, già nel VI secolo ne appaiono raffigurazioni musive nelle absidi dei Parenzo, S. Apollinare in Classe a Ravenna e nel monastero di S. Caterina del monte Sinai. L'icona, che fa parte in genere del ciclo delle "dodici feste", è per consuetudine la prima icona che un iconografo scrive come inizio della propria carriera. La rappresentazione è basata essenzialmente sui Vangeli canonici. Nel corso del tempo anche questa icona ha ovviamente subito modificazioni. Nella parte alta dell'icona, al centro è la figura di Cristo nella vesta candida come la neve descritta da Matteo. La figura si staglia su un triplice sfondo: un cerchio esterno è la nuvola in cui Dio ha parlato a Mosè, l'interno scuro è la tenebra luminosa simbolo dell'oscurità della fede e l'esperienza della prossimità di Dio. Tre raggi verso l'alto (verso le schiere angeliche ) e tre rivolti verso il basso (verso gli apostoli). A sinistra è Elia, a destra Mosè, che tiene il libro in mano. Secondo una tradizione anche Mosè sarebbe stato assunto in cielo al pari di Elia. Tutti i personaggi sono senza calzari, perché il suolo del Tabor è considerato sacro come quello del Sinai.

Ogni icona è corredata da foto con perizia redatta da esperti del ministero della cultura russa e documenti di esportazione. E' consegnata in elegante cofanetto blu in raso.

Recensioni Clienti

Al momento non vi sono commenti su questo prodotto: vuoi essere tu il primo? Per commentare un prodotto occorre essere registrati.